Una location d’eccezione: l’Anfiteatro del Vittoriale per il Festival del Vittoriale

Grandi artisti internazionali, prime nazionali, pubblico in costante crescita, grande visibilità sui media e in rete. Tutto questo è “Tener-a-mente”. Il Festival si svolge nell’anfiteatro del Vittoriale degli Italiani, in un contesto ricchissimo di storia, e nel suo meraviglioso parco, eletto nel 2012 “Parco più bello d’Italia”. Un luogo sospeso tra arte, cultura, natura e bellezza.

Gli artisti presenti e la time-line a Tener-a-mente 2018

Clicca sul nome dell’artista, prenota e acquista il viaggio di andata e ritorno in Bus con il gruppo Arriva

Di seguito la tutti gli artisti e le date dei concerti. Cliccando sul singolo artista si potrà acquistare il viaggio in bus di andata e ritorno da Brescia.

Sul sito ufficiale troverete i biglietti di ingresso ai concerti disponibili online su www.anfiteatrodelvittoriale.it/acquistare-biglietti

La storia del festival

Nelle prime sette edizioni abbiamo ospitato i nomi più prestigiosi e interessanti della musica e dello spettacolo internazionale: Lou ReedBen HarperBurt BacharachKeith JarretJames TaylorJoan BeazDamon AlbarnPaolo ConteThe NationalDavid ByrneGiorgio AlbertazziEleonora AbbagnatoDavid LariblePatti SmithPat MethenyFilippo TimiFranco BattiatoMomixNew York City BalletMartha Graham Dance CompanyLudovico EinaudiStefano BollaniPaul WellerSteven Wilson, Arto Lindsay
Nel 2015 Mario Biondi, artista italiano tra i più amati nel mondo, gira al Vittoriale il video di “Love is a temple, primo singolo dell’album “Beyond”, disco d’oro in poche settimane. Il suo concerto al Festival del 12 luglio viene ripreso in diretta radio e video su RTL. Nel 2016 è la volta di Enrico Ruggeri, che al Vittoriale ambienta il video de “Il volo su Vienna, ispirato all’impresa dannunziana.

Con 26.000 spettatori, nel 2017 le presenze sono aumentate del 60% rispetto al 2016, più che raddoppiate rispetto al 2010 e triplicaterispetto al 2009. Abbiamo un indice medio di riempimento del teatro del 100%. L’80% dei biglietti è venduto online e viene acquistato da tutte le regioni d’Italia e da tutto il mondo: dal 2011 a oggi sono stati venduti biglietti in 53 Paesi, tra cui Germania, Austria, Regno Unito, USA, Francia, Belgio, Russia, Svizzera, Estonia, Thailandia, Australia, Argentina, Finlandia…

Salutato da GQ Italia come uno dei 5 Festival più maturi del nostro Paese, insieme a rassegne storiche come Umbria Jazz e il Festival dei Due Mondi di Spoleto, per ciascuna edizione di Tener-a-mente sono oltre 600 i ritagli stampa su testate nazionali di grande diffusione, televisive, radiofoniche, cartacee e online.

Oltre’ come luogo che sta “al di là“, ma anche come “in-oltre“, come luogo altro, diverso.

 

E questa rassegna-nella-rassegna, in effetti, si svolge in un luogo diverso dal palcoscenico dell’anfiteatro, nel suggestivo Laghetto delle Danze: voluto da d’Annunzio a forma di violino, in omaggio a Gasparo da Salò, per ospitare spettacoli coreutici, e restituito al pubblico nel 2013, dopo un importante intervento di risanamento idrogeologico, è oggi l’area più selvaggia del Parco del Vittoriale, con la sua fitta vegetazione, le palme che fan capolino tra i cipressi, i ruscelli dell’Acqua Pazza e dell’Acqua Savia che qui confluiscono in una sonora cascata, il palcoscenico-piattaforma che entra nell’acqua, sovrastato dalla prua della Nave Puglia, e il pubblico seduto tutt’attorno.

Ed è proprio questa geografia intima del luogo a renderlo palcoscenico ideale per una programmazione meno classica e più coraggiosa, con musicisti eccellenti del panorama internazionale che si muovono in zone musicali difficilmente identificabili, etichettabili con la fissità di un genere. In un certo senso, un altro modo di andare ‘Oltre‘.

Dal sito www.anfiteatrodelvittoriale.it