Mostra Lichtenstein Milano 2019

Storia dell’artista

Roy Lichtenstein (1923-97) è un artista la cui immagine si lega indissolubilmente ai fumetti. Tra gli artisti della Pop Art è quello che più riesce a creare una cifra stilistica inconfondibile, restandovi fedele fino all’ultima produzione. Alla mostra Lichtenstein Milano 2019.

Lichtenstein viene chiamato alle armi durante la Seconda Guerra Mondiale e ha il primo incontro con il mondo militare, che spesso sarà di ispirazione alla sua prima produzione artistica, e con i fumetti ispirati alla guerra. Pare, infatti, che un suo superiore gli chiese di riprodurre ingrandendoli vignette tratte da fumetti di guerra. Da qui nacque forse l’idea stilistica della sua arte, anche se Lichtenstein cominciò a produrre in questo stile solo agli inizi degli anni Sessanta.

Nel 1962, con una personale tenuta a New York presso il famoso gallerista Leo Castelli, inizia l’ascesa di Lichtenstein. Siamo negli anni in cui il fenomeno del consumismo e della cultura Pop esplode a livelli mondiali. Il clima di serena fiducia nel presente e nel futuro si contrappongono nettamente al pessimismo precedente di matrice esistenzialista. Le immagini di fumetti ingranditi proposte da Lichtenstein sembrano rispecchiare in pieno l’esigenza di circondarsi di immagini nuove, oggettive e prive di angosce esistenziali.

Il periodo della fama

A partire dal 1963 Lichtenstein inizia a reinterpretare, basandosi sempre su riproduzioni a stampa, temi tipici e maestri delle avanguardie del Novecento. Non si tratta di un mero citazionismo o della volontà di reinterpretare l’arte del passato ma di una sua decostruzione e rilettura stilistica che riconduce l’immagine ad una dimensione contemporanea.

Se nelle prime opere con questo taglio Lichtenstein propone un rifacimento di un’opera precisa, come nelle Cattedrali di Rouen di Monet, nelle opere riferite all’Espressionismo o al Surrealismo intende ricostruire uno stile e non un soggetto o un dipinto in particolare. L’arte delle avanguardie moderne non costituisce per Lichtenstein una tradizione impegnativa, un tracciato che sia necessario seguire ma è alla stregua di un oggetto, uno strumento di cui disporre liberamente fino a farne strumento di un gioco linguistico e creativo totalmente rinnovato e anestetizzante.

La sua arte, prodotta fino alla metà degli anni Novanta, rimane come una delle espressioni più originali della cultura americana del secondo dopoguerra. Alla mostra Lichtenstein Milano 2019 troverai tutte le opere dell’artista.

La mostra Lichtenstein Milano 2019

Dal 1° maggio all’8 settembre 2019 il MUDEC di Milano ospita “Roy Lichtenstein. Multiple visions” una retrospettiva interamente dedicata all’artista che si conferma tra i più importanti del panorama artistico americano del ventesimo secolo ed uno dei maggiori esponenti della Pop Art.

Il percorso espositivo, suddiviso in 8 sezioni tematiche, racconta l’evoluzione artistica di Lichtenstein dai suoi esordi negli anni Cinquanta, focalizzando l’attenzione soprattutto sull’immagine a stampa, tecnica alla base della sua arte.

In mostra più di 100 opere tra dipinti anche di grandi dimensioni, arazzi, sculture, video e fotografie provenienti da collezioni private e prestigiosi musei internazionali come la Roy Lichtenstein Foundation, il Walker Center di Minneapolis e la National Gallery of Art di Washington.

Biglietti

  • Intero 14 euro (17 euro per il biglietto Open)
Tariffa ridotta
  • Ridotto: Visitatori dai 14 ai 26 anni, over 65, persone con disabilità (Legge 104), insegnanti, militari, forze dell’ordine non in servizio
  • Bambino (6-13)
  • Bambino (3-5)
  • Gratuito: Minori fino ai 3 anni non compiuti, guide turistiche italiane munite di tesserino di abilitazione, un accompagnatore per disabile che presenti necessità, giornalisti con tesserino ODG per servizio (previo accredito – non si procede con l’accreditare la stampa sabato, domenica e nei giorni festivi)
  • Speciale famiglia (da 2 a 5 persone): 1 o 2 adulti pagano il “Ridotto”, ogni bambino paga il “Bambino” (in base all’età). Queste riduzioni sono valide esclusivamente per un nucleo famigliare composto da 2 fino a 5 persone.

Dove

Via Tortona, 56, 20144 Milano MI, Italia

Orari

Lunedì 14.30 – 19.30
Martedì – mercoledì – venerdì – domenica 9.30 – 19.30
Giovedì – sabato 9.30 – 22.30
La biglietteria chiude un’ora prima (ultimo ingresso)

infoline
0254917 (lun-ven 10.00-17.00)
Singoli: helpdesk@ticket24ore.it
Gruppi e scuole: ufficiogruppi@ticket24ore.it

Come raggiungere Milano in bus

Avellino-Milano – Roma-Milano – Fidenza-Milano

o scopri tutte le destinazioni sul nostro sito www.linkavel.com