LinkAvel Bus | Viaggi in bus e treno nazionali e internazionaliLinkAvel Bus | Viaggi in bus e treno nazionali e internazionali
Forgot password?

Bus Frosinone – Modena, viaggia in pullman verso l’Emilia. L’autobus da Frosinone a Modena collega il Lazio all’Emilia Romagna

Effettua la tua prenotazione bus online, viaggiare in pullman non è mai stato così facile! Scopri le fermate della tratta autobus Frosinone – Modena. Confronta i prezzi, gli orari, le corse e la durata del viaggio sulla biglietteria online LinkAvel. Bus Frosinone – Modena, viaggia in pullman verso l’Emilia!

Il tuo viaggio in bus verso Modena è alle porte!

Scorcio di Modena, Italia. Linkavel Pescara-Modena bus Bus Frosinone – Modena, viaggia in pullman verso l’Emilia.

“Modena, splendida città d’arte, terra di motori e capitale della buona cucina.

Modena: patria della Ferrari e patrimonio dell’Unesco

Modena offre al turista straordinarie bellezze, tutte concentrate nel suo centro storico, che raccontano i fasti di una città per lungo tempo capitale di un ducato, quello dei Signori d’Este, che qui risiedettero dal 1598. L’Unesco ha riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità il Duomo, Piazza Grande e la Torre Ghirlandina. Modena è anche Terra di Motori, come dimostrano le incredibili collezioni dei due Musei Ferrari di Modena e Maranello.

Musei Ferrari

Quello dedicato ad Enzo Ferrari non è un museo, ma uno spettacolo coinvolgente ed emozionante dove si mescolano ingredienti davvero unici: nell’avveniristico padiglione di oltre 2500 metri quadrati, completamente libero da colonne, insieme alle tante automobili esposte, si assiste ad uno spettacolo che racconta, attraverso un filmato avvolgente che utilizza ben 19 proiettori, la magica storia dei 90 anni di vita di Enzo Ferrari. Da bambino che all’inizio del 900 scopre le corse al pilota, da animatore della Scuderia a Costruttore dei suoi trionfi.

Parmigiano Reggiano, Lambrusco, Aceto balsamico e non soloFerrari rossa modello Enzo, Modena, italia

Con salumi, formaggi, o anche con la Nutella, lo gnocco fritto è un vero e proprio blasone della tradizione modenese. Viene preparato con pasta di pane dal cui composto si ricavano dei quadrati o dei rombi da farcire; la tigella, nota anche come crescentina, farcita con salumi, formaggi o, anche in questo caso, abbinata con la Nutella o marmellate; e ancora il parmigiano reggiano, i tortellini, il cotechino, il lambrusco e l’aceto balsamico ottenuto con l’uva bianca coltivata sulle colline e prodotto secondo un rituale che prevede più passaggi tra botti di legno diverso e, molte volte, tra generazioni.

Ed infine il Nocino, il più tipico tra i liquori con una storia intrisa di magia. Il nocino è un infuso in alcool dei malli verdi delle noci, dal sapore intenso e le proprietà digestive. La tradizione vuole che le noci vengano raccolte il 24 giugno, giorno di San Giovanni Battista. L’antica credenza popolare voleva che la rugiada (guazza) formatasi nella notte tra il 23 e il 24 giugno fosse una panacea per ogni male, specie per i problemi dell’apparato digerente e per i disturbi gastro-intestinali, per i quali il Nocino era considerato un rimedio eccellente.

Bus Frosinone – Modena, viaggia in pullman verso l’Emilia.

Dove dormire a Modena