LinkAvel Bus | Viaggi in bus e treno nazionali e internazionaliLinkAvel Bus | Viaggi in bus e treno nazionali e internazionali
Forgot password?

Salerno-Chieti

Bus Salerno – Chieti, viaggio pullman in Abruzzo. Autobus da Salerno a Chieti 

Effettua la tua prenotazione bus online, viaggiare in pullman non è mai stato così facile! Scopri le fermate della linea nazionale di autobus Salerno – Chieti. Confronta i prezzi, gli orari, le corse e la durata del viaggio sulla biglietteria online LinkAvel.

Bus Salerno – Chieti, viaggio pullman in Abruzzo!

Centro storico, Chieti, Italia. Linkavel Chieti. Autolinee venteBus Salerno – Chieti, viaggio pullman in Abruzzo

Chieti: la città fondata dal Pelide Achille

Chieti è una città poco conosciuta al grande pubblico, ma garantisce un turismo di qualità, sia in ambito culturale che paesaggistico. L’antica Teate, infatti, gode di una posizione privilegiata. Dista solo quindici minuti dall’Adriatico e venti dalle cime nevose della Maiella.
Capoluogo di provincia dell’Abruzzo, è a 330 metri sul livello del mare
. Ospita la sede dell’Università degli Studi “G. D’Annunzio”. La parte collinare della città, Chieti Alta, si distingue da quella pianeggiante, Chieti Scalo. Quest’ultima è di più recente costruzione. Nel centro storico si possono visitare diversi monumenti e luoghi d’interesse culturale e artistico.
Chieti è nota in campo archeologico per i suoi numerosi reperti, tra cui la famosa statua del Guerriero di Capestrano. La ospita il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo.

La Cattedrale e il centro storico di Chieti

Castello, Chieti, Italia. Linakvel Chieti. Ventre busSorta su un edificio di culto più antico, le cui strutture sono in parte visibili nella cripta, una delle prime opere che si notano appena si arriva a Chieti, la Cattedrale dedicata a San Giustino, patrono della città, fu costruita nell’alto medioevo e ricostruita quasi interamente nel ‘300 e si affaccia sulla Piazza Vittorio Emanuele II.
La facciata e il fianco destro, quello che prospetta sulla piazza, sono opera dell’architetto Guido Cirilli. L’interno, a croce latina e a tre navate, conserva numerose pale e dipinti d’epoca; visibili anche i resti di affreschi del XII e XIII sec.

Il ricco e prezioso il tesoro comprende il calice d’argento dorato, opera di arte veneziana del ‘400, il grande altare in marmo, il Messale miniato Borgia e la statua d’argento della Madonna del Popolo di scuola napoletana del XVII secolo.
Chieti è una città culturale, ma anche vivace ed indaffarata: vie strette, scorci suggestivi, testimonianze archeologiche di un passato glorioso si sposano con la modernità, il progresso e l’emancipazione.

Nella visita nel centro di Chieti, da non perdere il Teatro Marrucino decorato da preziosi stucchi, che in passato fu adibito a chiesa.  Da visitare è la Pinacoteca provinciale Costantino Barbella, collocata nel palazzo Martinetti Bianchi, custodisce tele di grandissimo valore artistico e storico. La visita di Chieti può proseguire nell’arena della Civitella e nel Museo Archeologico Nazionale dove è possibile vedere alcuni preziosi oggetti provenienti dall’antica Teate Marruccinoru, Collelongo, Rapino, Guardiagrele e il famoso “Guerriero di Capestrano”, scultura italica.

Chieti Alta costituisce la parte antica ed è situata sul colle mentre la parte nuova, ossia la frazione di Chieti Scalo, è adagiata nella vallata a nord della collina e si estende fino all’argine destro del fiume Alento. Bus Salerno – Chieti, viaggio pullman in Abruzzo!

Dove soggiorare a Chieti